Storia

Base del successo per il commercio della seta

Un luogo iconico: rappresenta valori unici e vincenti

Il building cangiante

Prima caserma della Cavalleria Napoleonica e poi panificio militare del Governo austriaco, verso la metà dell’Ottocento il palazzo venne trasformato nel “Cortile della Seta”, divenendo perno delle trattative commerciali e punto di ritrovo di commercianti e artigiani della seta. Alle attività tecniche e commerciali si affiancarono quelle finanziarie e nel 1924 la Società Cooperativa modifica la propria denominazione in “Banca per il Commercio Serico, Società Anonima Cooperativa. Nel 1941 si trasformò in “Istituto di Credito ordinario”, aprendosi a tutte le categorie del commercio, dell’industria e delle professioni.

L'origine del nome

Via della Moscova un tempo si chiamava Via Santa Teresa, ma Napoleone Bonaparte decise di cambiarle il nome in memoria di una battaglia combattuta dalla Grande Armata durante la campagna di Russia del 1812, in cui gli italiani sfoggiarono vittoriosi il loro valore.

In onore di una battaglia

Una vocazione imprenditoriale intrinseca

Arrivata in Italia nel XII secolo, la seta diventa un settore di commercio a Milano sotto la spinta del Duca Ludovico detto il Moro. Il Cortile della Seta è custode di questa storia affascinante, cardine di un commercio che per complessità e rapidità di crescita, ha raggiunto ineguagliabili vertici di qualità.

Arte e maestria ineguagliabili, visione, innovazione, eccellenza, strategia.

Vuoi avere maggiori informazioni

Contattaci